Due donne, in due fasi opposte delle proprie vite, stanno percorrendo ciascuna il proprio viaggio. Nel momento in cui si incrociano durante un breve incontro, i legami esistenziali si rafforzano e il mistero della conoscenza viene trasmesso silenziosamente dalla più anziana alla più giovane”.

É la descrizione che fa Bill Viola di una sua opera, The Encounter, del 2012, video delle durata di 19:19 minuti e che mostra tutto il fascino del mistero e dell’Oriente. Sembra anche la descirzione di “The Greeting”, una delle opere più famose dell’artista americano, se non per il fatto che stavolta è la più giovane che trasmette, attraverso parole dilatate nel tempo e nello spazio, tutta la sua emozione e il suo stato d’animo alla più anziana che accoglie il suo arrivo a braccia aperte. Stavolta sappiamo chi sono le due donne in primo piano: Elisabetta e Maria nella Visitazione. Sono vestite con tessuti che ricordano l’Oriente, mentre il mistero dell’incontro è sottolineato da un paesaggio metafisico e privo di appigli spazio-temporali.

giustaUn ringraziamento speciale ai 22 partecipanti all’attività didattica presenti ieri all’evento “Bill Viola e Pontormo. Suoni e colori di un incontro”. Abbiamo scoperto tante curiosità non solo sui due artisti e sulle loro opere ma anche su Carmignano, meraviglioso luogo dall’incantevole panorama che si può ammirare dall’alto dello Spazio d’arte contemporanea Alberto Moretti. Qui, fino al 6 gennaio sarà presente l’opera di Bill Viola. Vi aspettiamo numerosi anche all’ultimo degli incontri dedicati ad adulti e famiglie sul rapporto intrigante tra l’arte di Pontormo e quella contemporanea di Viola, con sempre varie attività da vivere insieme. Prenotatevi a didattica.viola@keras.it o telefonando al numero 333 7044923. Grazie ancora!

Leave a Comment